Cosa vedere a Forte dei Marmi: un tuffo nelle esperienze della Versilia!
cose da vedere a forte dei marmi

Le tantissime cose da vedere a Forte dei Marmi ti sorprenderanno: sport, relax, arte, cultura e buon cibo!

 

Cullata dal Mar Ligure e protetta dalle Alpi Apuane, Forte dei Marmi è la perla dorata della Versilia. Qui mare e montagna fanno da cornice a uno dei posti più esclusivi e glamour della provincia di Lucca.

Se anche tu hai scelto questa destinazione, preparati a tutte le cose da vedere a Forte dei Marmi! 😉

Meta del turismo di lusso, vanta stabilimenti balneari – i famosi Bagni – che ti faranno sentire protagonista del film “Sapore di Sale” dei fratelli Vanzina. Lo shopping nelle vie del centro, gli aperitivi in riva al mare e la cucina locale, la rendono estremamente seducente.

Ti accorgerai che oltre a tutto ciò, c’è spazio per arte, cultura e immersioni nella natura!

 

Ti racconto un po’ di storia…

Il passato più lontano della cittadina origina dai Liguri, che nel II secolo dovettero sottomettersi all’espansione romana.

Il ruolo delle cave di Marmo fu cruciale nello sviluppo economico e stradale del territorio: la famiglia dei Medici ne era responsabile nel 1500 e contribuì alla creazione di strade per portare i blocchi fino al mare. Lo stesso Michelangelo vi fece visita per scegliere personalmente il marmo migliore per realizzare La Pietà.

Verso la fine del XVIII secolo, si rese necessaria la creazione di un Forte che proteggesse l’imbarco dei marmi dai Turchi, e successivamente usato anche come deposito prima dell’imbarco di blocchi. Da questa pratica, deriva il nome dell’attuale Forte dei Marmi.

A fine ’800 magnati e imprenditori edificarono ville residenziali e stabilimenti balneari, vitali oggi per il turismo della città.

 

La Toscana ti affascina? Guarda tutte le nostre esperienze enogastronomiche ed idee di viaggio!

 

A Forte dei Marmi cosa vedere? Leggi qui! 👇

 

forte dei marmi cosa vedere

 

Forte dei Marmi centro storico: Piazza Garibaldi, Via Roma, Via Mazzini e Piazza Dante

Qui si respira l’essenza di Forte dei Marmi. Siamo nel centro storico dove potrai ammirare le vetrine delle boutique più in voga nel panorama internazionale, come Dolce & Gabbana, Gucci, Prada, Yves Saint Laurent e molti altri.

 

Piazza Marconi e il Mercato settimanale del Forte

Si tratta del mercato più lussuoso d’Italia. Ogni mercoledì del mese (anche le domeniche in alta stagione) fino alle 14:00, Piazza Marconi espone capi d’abbigliamento, borse, scarpe, a un prezzo più contenuto delle boutique costose. Non mancano i prodotti enogastronomici e d’artigianato locale come ceramiche e lenzuola in cachemire. E’ interessante notare che al centro della piazza, un’area verde circolare delimita il parco delle Rimembranze, in onore ai caduti delle guerre.

 

Mercato mensile dell’antiquariato

Il fascino degli oggetti antichi è intramontabile e, se sei un appassionato, puoi recarti a Piazza Dante, ogni secondo fine settimana del mese, dalle ore 8:00 del mattino alle ore 19:00 di sera!

 

Forte Lorenese

Fatto costruire dal 1782 al 1788 per volere del Granduca di Toscana Pietro Leopoldo I di Lorena, il Forte è il monumento emblematico della città. Nato a scopi difensivi per la città e il commercio, oggi è a disposizione dell’arte: al suo interno vi è il museo della satira e della caricatura e spesso vi si svolgono mostre ed eventi culturali.

 

Museo Ugo Guidi

Inserito nell’elenco delle case della memoria, l’atelier Ugo Guidi è la dimostrazione di come il territorio plasma l’arte. E’ certamente una tappa che non puoi perdere, è visitabile tutto l’anno previa prenotazione.

 

Chiesa di Sant’Ermete

La chiesa del Santo Patrono è rifugio per i fedeli residenti, ma attira i visitatori stagionali che vogliono dedicare un momento della giornata allo spirito e all’arte. Oltre a statue e pulpiti in marmo, al suo interno è presente un organo di altissime prestazioni che consente di realizzare eventi musicali di rilievo.

 

Ville storiche: il quartiere Vittoria Apuana e Roma imperiale

La più antica è la maestosa Tenuta Apuana della famiglia Siemens, ispirata alle ville rinascimentali italiane, le cui sale da pranzo furono affrescate da Hildebrand.

Il quartiere Vittoria Apuana conserva bellissime ville d’interesse: Villa Erminia, del Ministro Giovanni Gentile; la Pensione Alpemare, che ha ospitato artisti e letterati come i De Filippo, Moravia e De Sica. In ultimo, avrai sicuramente modo di partecipare a uno degli eventi organizzati a Villa Bertelli, centro della vita culturale di Forte dei Marmi. A pochissimi passi dal mare l’ex Villa Costanza, divenuta nel 1926 affezionata dimora degli Agnelli, è oggi l’hotel di lusso più esclusivo di Forte dei Marmi, l’Hotel Augustus.

Nel quartiere Roma Imperiale artisti e intellettuali hanno abitato e frequentato Villa Pedrazzi e Villa Carrà, poco distanti tra loro. Vale la pena soffermarsi ad ammirare Villa Mann Borgese, costruita per la figlia dello scrittore tedesco Thomas Mann, il cui aspetto ricorda “un transatlantico pronto a salpare per le montagne”!

 

Lungomare e pontile

pontile forte dei marmi
Flickr, Andrea D’Angiolo – Pontile

 

Questa passerella sul Mar Tirreno è il posto del cuore per gli abitanti di Forte dei Marmi. Da Piazza Navari, perpendicolare al pontile si estendono circa 9 km di lungomare in cui fare romantiche passeggiate, jogging, oppure godersi il tramonto, mangiando un gelato. Inoltre, da lì si accede a tutti i bagni.

 

Spiagge e stabilimenti

visitare forte dei marmi
Flickr, Andrea D’Angiolo

 

Le spiagge dorate, il mare cristallino, stabilimenti balneari lussuosi: questa è la Forte dei Marmi da vedere. Non aspettarti costi contenuti, ma sappi che questi stabilimenti hanno un valore storico inestimabile per la Versilia.

Il più rinomato è la Capannina di Franceschi, una vera istituzione dal 1930. Cantanti, attori, soubrette e imprenditori frequentano tutt’ora questo stabilimento. Proseguendo lungo il litorale, c’è solo l’imbarazzo della scelta: Bagno Alpemare, di proprietà della famiglia Bocelli e in passato frequentato da poeti come Montale e Ungaretti; il Bagno Santa Maria, che ha mantenuto il suo fascino tradizionale anni ’60, con le sue cabine verdi in legno; e poi ancora Bagno Piero, Bagno Annetta e molti altri.

 

forte dei marmi cosa fare

 

Oasi WWF e Spiaggia delle Dune

Al confine con Cinquale, l’ultimo tratto di costa è completamente naturale e ad accesso libero. L’oasi naturalistica delle Dune si estende per circa 3 ettari e protegge, grazie all’ausilio del WWF, moltissime specie botaniche autoctone.

 

Locali di Forte dei Marmi

Partiamo dal più famoso, il Twiga Beach Club di Flavio Briatore: si trova sul mare, ha una piscina e un area lounge in cui vengono organizzate serate super esclusive. Unico nel suo genere è il 67 sky lounge bar, un lounge bar nelle terrazze dell’Hotel Principe, da cui puoi ammirare Forte dei Marmi dall’alto. La Capannina di Franceschi ha una fantastica discoteca sul mare. Molto in voga anche il Costes, ideale per aperitivi con dj set o l’Almarosa Art Music Bar e il Riviera Lounge Club Bistrot, locali della movida notturna che offrono musica dal vivo e ottimi drink.

 

10 cose da vedere a Forte dei Marmi, da non perdere!

E se non vuoi dimenticare nulla, ecco una checklist per te:

  1. Stabilimenti balneari: La Capannina di Franceschi e Alpemare
  2. Lungomare
  3. Pontile al tramonto e statua “controvento”
  4. Spiaggia delle Dune
  5. Mercato settimanale di Piazza Marconi
  6. Centro storico e le sue vie dello shopping
  7. Forte Lorense
  8. Chiesa di San’Ermete
  9. Museo Ugo Guidi
  10. Parco delle Rimembranze

 

Cosa fare a Forte dei Marmi, tra sport, relax, cultura e buon cibo!

C’è sicuramente tanto da vedere a Forte dei Marmi, ma altrettanto da fare. A soli 8 km dalla spiaggia, le Alpi Apuane offrono agli amanti della natura dei percorsi di trekking in cui immergersi per ammirare dall’alto il mare della Versilia.

Puoi esplorare dall’interno le famose Cave di marmo di Carrara, o le antiche miniere di Calcaferro, e fare arrampicate ed escursioni lungo i percorsi naturalistici che circondano le Alpi. E dato che ci sei, perché non andare a caccia di tartufi bianchi insieme ad esperti?

La spiaggia è sicuramente il luogo prediletto dai bambini oltre che dagli amanti del relax, ma se sei un appassionato di surf o windsurf, la zona vicino al pontile è ottima per praticare questo sport! Inoltre puoi sfruttare il lungomare per le tue sessioni di jogging o lunghe pedalate: la pista ciclabile è tra le più balneari d’Italia.

Per un po’ di privacy in più e un pranzo al largo prenota dei tour in barca a vela. Ovviamente puoi approfittarne per immergerti nel blu del Tirreno, costeggiando anche le altre zone della Versilia, l’Isola d’Elba e le Cinque Terre. E se sei un amante della velocità puoi noleggiare delle moto d’acqua!

 

cosa fare a forte dei marmi
Flickr, FD Italia

 

Agli sportivi non mancheranno strutture adatte: dai numerosi Tennis club, allo Stadio Comunale di calcio. Dalle palestre al calisthenics all’aperto. E poi ancora hokey sul ghiaccio, bocce e skate, per finire con un esclusivo Golf Club. Insomma, ce n’è per tutti!

In una terra come la Toscana, non mancano di certo le esperienze enogastronomiche: sono disponibili corsi di cucina, degustazioni di Champagne, e tour nelle cantine del Chianti e di Bolgheri non molto distanti da Forte dei Marmi.

La cucina locale è un connubio tra mare e montagna e lo si vede dalle materie prime: i pinoli di Forte, le ortiche, la farina di castagne da cui il castagnaccio e l’olio di Querceta; e dal mare arrivano le canocchie, il branzino e i pesci di fondale con cui si prepara una zuppa povera chiamata trabaccolara.

A Forte dei Marmi è d’obbligo mangiare gli spaghetti con le arselle o telline, i tordelli versiliesi (di cui ogni famiglia o ristorante ha una personalissima versione) e i salumi di Gombitelli che vantano un antica tradizione di insaccatura.

E per un esperienza sensoriale completa, cenare in uno dei ristoranti stellati della città renderà memorabile il tuo soggiorno in Versilia.

 

Eventi e festival da non perdere a Forte dei Marmi

forte dei marmi da vedere
Flickr, dj schwend

 

  • La Versiliana Festival: si svolge all’interno del Parco della Villa La Versiliana nei mesi di luglio e agosto. Aspettati di vedere prime nazionali, balletti, spettacoli di cabaret, ma c’è anche uno spazio dedicato ai più piccoli.
  • Festival della Satira politica: giunti alla 50° edizione del Premio Satira Politica, da qualche anno Villa Bertelli accoglie un vero e proprio Festival che vede la serata di assegnazione dell’ambito premio. Potresti incontrare numerose star del piccolo e grande schermo!
  • Versilia Jazz Festival: riunisce artisti italiani e internazionali del panorama jazz. Non perderti la magia delle note soul per rendere unica la tua vacanza a Forte dei Marmi.
  • Festeggiamenti di Sant’Ermete: l’evento più atteso dai Fortemarmini. E’ la festa tradizionale della città che sancisce la fine dell’estate. I festeggiamenti per il Santo Patrono durano circa 4 giorni e si concludono il giorno 28 con uno spettacolo meraviglioso di giochi pirotecnici sul pontile. Nei giorni antecedenti si svolge il Palio dei Bagni, corteo storico con sbandieratori e figuranti. Lo spettacolo della banda Marinara segue la tradizionale “focata”, un enorme falò a Piazza Garibaldi. Vi è anche la tradizionale tombola di Sant’Ermete. Non mancano gli ambulanti del mercato e lo street food di porchetta, frutta secca, olive, i brigidini e i croccanti.

 

Visitare Forte dei Marmi e dintorni

 

forte dei marmi e dintorni
forte dei marmi da vedere

 

Pietrasanta e Marina di Pietrasanta

Il confine naturale tra Marina di Pietrasanta e Forte dei marmi è Il Parco della Versiliana. Soprannominata “la piccola Atene”, Pietrasanta è centro nevralgico di arte e svago con Piazza Duomo, incorniciata dallo sfondo delle Alpi Apuane. La scultura su marmo qui è tradizione consolidata e la città è invasa da gallerie d’arte – anche Fernando Botero aprì qui il suo studio! Puoi visitare anche il Museo dei Bozzetti e intrattenerti per un tramonto mozzafiato dalla Rocca di Sala. Procedendo in direzione mare su Viale Apua, puoi raggiungere gli stabilimenti balneari di Marina di Pietrasanta.

 

Camaiore e lido di Camaiore

Lido di Camaiore dà il diretto accesso al mare all’omonima cittadina. Anch’esso vanta stabilimenti dotati di tutti i comfort. Inoltre puoi ammirare le Alpi Apuane dalla Ruota panoramica o cenare direttamente sul pontile. Anche la cittadina di Camaiore merita una visita nel suo centro storico in cui sono visitabili numerose chiese e il Museo archeologico comunale. Le tradizioni legate alle festività cristiane sono molteplici e il 15 agosto si svolge il Palio dell’Assunta.

 

Seravezza e Querceta

Seravezza è la sede amministrativa del comune, ma Querceta è il centro più importante dal punto di vista economico. Nella località “il puntone” è possibile ammirare il punto in cui i torrenti Serra e Vezza si uniscono per formare il fiume Versilia. Proprio lì, nella notte tra il 9 e il 10 agosto, prende vita il falò per la festa di San Lorenzo, santo patrono della città. Folkloristico è il Palio dei Micci: la prima domenica del mese di maggio, otto contrade si sfidano in una corsa di asini (in dialetto micci).

 

Parco delle Alpi Apuane

Alpi apuane

 

Le Alpi Apuane sono un massiccio che gode di una prospettiva unica: si affacciano sul mare e sono culla di biodiversità faunistica e floristica. Si estendono per 200 km² abbracciando i territori della Versilia, Massa Carrara e Garfagnana. I percorsi naturalistici da fare e le escursioni sono innumerevoli e adatte sia agli esperti che ai bambini.

Puoi visitare le cave di marmo, laghi naturali tra cui il più grande è il lago di Vagli ma anche ruscelli che conducono a grotte sotterranee di stalattiti, come la Grotta del Vento o l’antro di Corchia. Sono visitabili anche le Cascate dell’acqua pendente e, se si è in compagnia dei più piccoli, nella Garfagnana c’è il parco avventura Levigliese.

 

Stazzema

E’ Immerso totalmente nelle alpi Apuane e suddiviso in 17 frazioni. Custodisce le antiche miniere di Calcaferro, da cui si estraeva l’argento. Tra i boschi ti puoi immergere in un religioso silenzio raggiungendo il Santuario della Madonna di Piastraio.

 

Massa e Carrara

Le due città confinanti sono strettamente correlate, anche se distinte. Le zone di accesso al mare sono Marina di Massa e Marina di Carrara, mentre sul versante montano è il marmo a far da padrone. Estratto dalle cave di questa zona è famoso in tutto il mondo, e oltre ai tour organizzati, hai anche la possibilità di visitare la Cava Museo Fantiscritti.

In più, a soli 5 km da Massa il Castello Aghinolfi di Montignoso, risalente al VII secolo, è stato edificato su una rocca strategica dal punto di vista militare, tanto da essere utilizzato anche dai nazisti nella seconda guerra mondiale. Al di sotto del castello, passa oggi la Via Francigena.

 

Colonnata

come fare il lardo di colonnata

 

Circondata dalle cave di Marmo da cui attingeva Michelangelo, Colonnata dà il nome a uno dei più famosi prodotti locali e nazionali: il Lardo di Colonnata IGP, che viene stagionato all’interno di conche di marmo. Il suo inesorabile profumo pervade le viuzze del paese, e all’interno di una delle tante Larderie potrai fare delle degustazioni – una delle più antiche è Mafalda!

 

Viareggio

E’ il centro più grande vicino a Forte dei Marmi. Divenuta luogo di balneazione già agli inizi del 1800, vanta uno stile architettonico liberty e numerosi musei, tra cui uno dedicato a Paolina Borghese. Importantissimo è il Mercato rionale, centro in cui poter assaporare la cucina locale e l’immancabile Caciucco.

 

Lago di Massaciùccoli

Sotto la tutela del Parco Regionale Migliarino San Rossore Massaciuccoli, nel comune di Massarosa, troverai questo lago la cui profondità non va oltre i 4 mt. L’ambiente crea uno splendido microclima per numerose specie vegetali e animali. Vale la pena organizzare una passeggiata in famiglia con una visita guidata, un’escursione con la motonave Burlamacca o un tour in canoa.

 

Lucca

E’ la città capoluogo di provincia, con uno stile deliziosamente medievale e mura di cinta che racchiudono torri (di cui due visitabili), chiostri ed innumerevoli chiese. Esiste anche un interessantissima Lucca sotterranea da non perdere. Inoltre, vi si svolgono due famosi festival, il Lucca Comics e il Lucca Summer Festival.

 

San Miniato

A metà strada tra Firenze e Pisa, il colle su cui sorge San Miniato è patria del tartufo bianco. Tradizionale è la mostra Mercato Nazionale ad esso dedicata. Nel borgo di San Miniato puoi visitare la Cattedrale, il Palazzo Vescovile, Il Palazzo dei Vicari Imperiali e ammirare il panorama dalla Torre di Matilde.

 

Pisa

A soli 35 km da Forte dei Marmi, e raggiungibile con i mezzi in 1 ora e mezza circa, Pisa è una tappa obbligatoria: la sua Torre Pendente, Piazza dei Miracoli, il Battistero sono famosi in tutto il mondo e migliaia di turisti ogni anno ne rimangono affascinati.

 

Cinque Terre, Lerici e Portovenere

Tellaro
Tellaro

 

Partendo dal pontile di Forte dei Marmi puoi raggiungere le Cinque Terre, patrimonio UNESCO formato da cinque borghi marinari: RiomaggioreManarolaVernazzaCorniglia e Monterosso. A Riomaggiore, ma anche a Monterosso puoi affittare un kayak o una canoa ed esplorare dal mare le grotte circostanti e le spiagge dorate.

Manarola si erge su un promontorio che dà la possibilità di fare aperitivi e cene a strapiombo sul mare. Vernazza è il paese più famoso: il Castello Doria, sul mare, è senza’ altro unico nel suo genere.

Alle due estremità opposte del ferro di cavallo che culla La Spezia, troverai Lerici e Porto Venere. A Lerici, il Castello che troneggia sul porto rende questo borgo estremamente caratteristico. Portovenere, dall’altro capo, è raggiungibile in barca organizzando dei tour da Forte dei Marmi che sostano anche nelle isolette adiacenti di Terrizzo, Isola del Tino e Isola del Tinetto. Qui è necessario andare alla scoperta del mare e delle meravigliose grotte, come la Grotta dei Colombi di Isola Palmaria o quella vulcanica di Cala Grande.

 

Raggiungere Forte dei Marmi è davvero semplice!

forte dei marmi cosa visitare
Flickr, giorgio morganti

 

  • In auto basta imboccare il casello Versilia sulla A12, che dista 4 km dal centro di Forte dei Marmi.
  • I mezzi pubblici sono green ed economy: la stazione ferroviaria più vicina è Forte dei Marmi- Seravezza- Querceta. Dalla stazione puoi raggiungere il centro in 25 minuti con la linea E35 del trasporto pubblico (puoi acquistare il biglietto anche tramite app TABNET e attivarlo al momento dell’utilizzo!).
  • In aereo: lo scalo internazionale più vicino è il Galileo Galilei di Pisa, da cui è possibile raggiungere Forte dei Marmi in autobus o in treno. Esiste anche un servizio di aerotaxi aperto al traffico turistico commerciale, nella località di Massa-Cinquale, utilizzabile anche per ammirare la Versilia dall’alto.
  • Via mare: Viareggio è il porto più vicino, con più di mille posti ormeggio.

Non ti resta che fare le valigie, scegliere il mezzo più adatto a te e lasciarti travolgere da ciò che c’è da vedere a Forte dei Marmi e dintorni!

Ti auguro buon viaggio in Toscana 😉

 

L’autore

client-photo-1
Emmanuela Governali
Sicilianissima amante del cibo da 29 anni e laureanda in Scienze e Cultura della Gastronomia a Padova. Vivo in provincia di Palermo e scrivo cercando di comunicare il valore emozionale di ciò che ruota attorno alla tavola. Storia e tradizione sono la chiave per interpretare luoghi, pietanze e persone e io amo catturarne i dettagli con parole e scatti: ad ispirarmi sono i ricordi della cucina di famiglia.

Commenti

Lascia un commento