Visitare le Langhe: ecco le cose da vedere nelle Langhe!
cosa vedere nelle langhe

Cosa vedere nelle Langhe? In questa guida, ti parlerò delle migliori cose da vedere nelle Langhe, uno dei territori più belli d’Italia! Vieni a visitare le Langhe tra paesaggi mozzafiato, borghi e un’incredibile offerta enogastronomica.

 

Il territorio delle Langhe si trova in Piemonte, a cavallo delle province di Cuneo e Asti. Dal 2014 è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, insieme all’area del Roero e del Monferrato.

La zona si può suddividere in Alta e Bassa Langa: la prima, brulla e selvaggia, è adatta alla produzione di formaggi e nocciole, mentre la seconda con le sue colline è perfetta per la coltivazione della vite.

I paesaggi che questa zona è in grado di regalare sono veramente unici grazie a suggestivi borghi e maestosi castelli. Ma è importante citare anche la vasta offerta enogastronomica, e soprattutto enologica con i suoi famosi vini DOC e DOCG.

Grazie alla combinazione di diversi fattori come il clima, la composizione del suolo e la posizione geografica quest’area è infatti un gioiello per la produzione di vino.

Considerando tutto quello che può offrire, questo territorio è perfetto per una gita di una giornata, un weekend basato sulla cultura o sul relax, un fine settimana romantico o all’insegna dell’attività fisica, senza dimenticare la possibilità di organizzare meravigliosi viaggi enogastronomici.

Grazie a questa varietà le Langhe possono essere visitate in qualsiasi stagione, ma sicuramente in autunno, con il paesaggio che cambia, il colpo d’occhio è notevole.

 

langhe cosa vedere

 

Le Langhe ti affascinano? Scoprile con le esperienze enogastronomiche ed idee di viaggio Italia Delight!

 

Per saperne di più su cosa c’è da vedere nelle Langhe continua con la lettura! 👇

 

Visitare le Langhe: le migliori cose da vedere nelle Langhe

Come ti ho detto, il territorio delle Langhe è importantissimo dal punto di vista enologico. I vignaioli, generazione dopo generazione, tramandandosi l’arte del vino hanno plasmato il paesaggio in tutte le sue sfaccettature e particolarità.

Le Langhe però non sono solo vino ma anche storia, natura, arte e ovviamente gastronomia.

Ora ti presenterò una serie di borghi, ai quali dedicherò una breve descrizione in modo da ispirarti per un viaggio indimenticabile!

 

Cosa vedere nelle Langhe? Itinerario fra i borghi

 

1. Alba

Alba è sicuramente una delle città più conosciute del Piemonte. Il comune non è molto grande ma comunque offre un’ampia gamma di attrazioni per tutti i gusti.

Se ti trovi da queste parti, devi assolutamente visitare la Cattedrale di San Lorenzo, costruita intorno al 1500 e di stile gotico, e la Chiesa della Maddalena, importante edificio religioso di epoca più “recente” e di chiaro stile barocco piemontese.

Una particolarità di questa città è la presenza di moltissime torri, tanto da farla soprannominare appunto “la città delle cento torri”. Torre Bonino, Astesiano e Sineo sono quelle più importanti ed anche le meglio conservate, dato che quasi tutte sono andate distrutte a causa di guerre e saccheggi.

Molto suggestiva e da provare la visita all’Alba sotterranea, dove un professionista ti seguirà per farti conoscere la storia di questa affascinante città piemontese.

Concludo dicendo che, grazie alla sua notevole offerta enogastronomica, Alba è stata dichiarata dall’UNESCO come città creativa per la gastronomia. Come non citare i tajarin al burro, la finanziera o il famoso Tartufo Bianco d’Alba, senza dimenticare un grande vino come il Barbera d’Alba DOC.

 

ricerca del tartufo

 

 

2. Barbaresco

barbaresco

 

Se ti stai chiedendo cosa fare nelle Langhe, lascia che ti consigli di visitare un piccolo paesino famoso per la sua tradizione vinicola. Barbaresco è una cittadina in provincia di Cuneo, patria dell’omonimo vino conosciuto in tutto il mondo.

In questa cornice, tra le colline ricoperte di vigneti, si erge questo fantastico borgo medievale che sembra conservare l’atmosfera di un tempo ormai passato. Il simbolo di Barbaresco è la Torre che domina su tutto e che offre dalla sua cima una vista davvero mozzafiato di cui difficilmente ti scorderai.

Camminare tra i vicoli del paese ti darà una sensazione di leggerezza e tranquillità, in modo da poterti godere una giornata di assoluto relax. Per gli amanti della natura non mancano percorsi da trekking o sentieri immersi nel verde e nei meravigliosi vigneti che popolano i paesaggi.

Per quanto riguarda l’enogastronomia locale, abbiamo il bollito misto alla piemontese o gli agnolotti del plin, piatti che devi assolutamente provare! Non sai con cosa accompagnare queste eccellenze culinarie? Non ci pensare e scegli il Barbaresco DOCG, simbolo del paese, dal colore rosso e dal sapore unico.

 

3. Asti

Con il suo territorio prevalentemente collinare, Asti è un gioiello del Piemonte. I paesaggi che si possono osservare sono veramente suggestivi soprattutto in autunno, quando i colori dei vigneti cambiano.

La zona, così come tutta l’area delle Langhe, è indirizzata alla produzione di vino ma offre molto anche dal punto di vista naturalistico. Sono diverse, infatti, le aree protette che puoi trovare come il Parco Naturale di Rocchetta Tanaro o l’Oasi WWF Forteto della Luja. Il centro storico testimonia l’antico passato medievale del borgo e in alcuni punti regala dei panorami da non perdere.

Visitare le Langhe significa anche provare la cucina e le tipicità dei paesi che si incontrano. Ad Asti, ad esempio, prova i formaggi come la robiola o anche i famosi peperoni quadrati. Non sai che dolci assaggiare? Io ti consiglio i canestrelli, simbolo della cucina piemontese. Barbera d’Asti, Moscato d’Asti e Asti Spumante DOCG sono i vini che ti suggerisco di provare!

 

4. Barolo

Non sai nelle Langhe cosa vedere? Se sei indeciso su quale borgo piemontese visitare lascia che ti consigli Barolo, un piccolo paesino di qualche centinaio di abitanti.

Questa cittadina è naturalmente famosa in tutto il mondo per il suo eccezionale omonimo vino. La “celebrità” però non ha influenzato gli abitanti del luogo che continuano a vivere una vita tranquilla in serenità con le loro abitudini e i loro ritmi. Passeggiando tra i suoi vicoli potrai osservare alcuni dei monumenti più significativi come il Castello Falletti e la Chiesa di San Lorenzo. All’interno del castello è presente il WiMu, il Museo del Vino, il più innovativo d’Italia. Al suo interno è possibile assaggiare, attraverso diverse esperienze, il Barolo.

Non lasciare questo paese senza aver provato il risotto al barolo, il vitello tonnato e il brasato al barolo. Non serve che ti dica che in queste terre devi degustare il Barolo DOCG, un vino rosso conosciuto a livello internazionale.

 

5. Grinzane Cavour

A pochi chilometri di distanza da Barolo si trova uno dei paesi più suggestivi da vedere nelle Langhe. Grinzane Cavour, oltre ad essere una destinazione molto gettonata per gli amanti dell’enogastronomia, in particolare per la proposta enologica e per i tartufi, è un borgo con un forte impatto storico-culturale. Il simbolo della città è sicuramente il Castello che domina su tutta la cittadina e che è in grado di offrire panorami davvero indimenticabili.

 

6. Serralunga d’Alba

Serralunga d’Alba è un piccolo borgo piemontese circondato da numerosi vigneti. Il paese ha origini molto antiche. Sorge sul crinale di un colle alla cui sommità è presente il maestoso Castello di Serralunga, monumento che regala paesaggi mozzafiato. Dal punto di vista religioso sono importanti gli edifici come la Chiesa di San Sebastiano e la Chiesa di San Lorenzo.

 

7. Bergolo

bergolo
Flickr, gianpiero secco

 

Nelle Langhe cosa vedere? Se non sai cosa vedere nelle Langhe piemontesi, non perdere tempo e visita il fantastico borgo di Bergolo. Inserito in un paesaggio caratterizzato da colline, muretti a secco e vitigni questo paese è conosciuto anche come “il paese di pietra” dato che le poche case presenti sono tutte in pietra arenaria. I simboli della cittadina sono la Parrocchiale della Natività di Maria e la Cappella romanica di San Sebastiano. Senza dimenticare il museo a cielo aperto d’arte contemporanea con murales e sculture facilmente osservabili passeggiando tra i vicoli del borgo.

 

8. Santo Stefano Belbo

Santo Stefano Belbo è un paese di piccole dimensioni e con pochi abitanti che si estende ai margini delle Langhe. Il territorio è in gran parte collinare, ma presenta una piana alluvionale causata dal torrente Belbo. Da vedere sono i resti dell’imponente abbazia romanica di San Gaudenzio, ai piedi della collina di Moncucco, e il Santuario di Moncucco dedicato alla Madonna della Neve.

 

9. Cherasco

Tra le città da vedere nelle Langhe c’è sicuramente Cherasco, un gioiello del territorio piemontese. Il paese è famoso per la sua importante e ricca enogastronomia, ma anche per le varie botteghe di artigianato e restauro. Da visitare sono l’imponente Arco Belvedere e l’Arco di Porta Narzole, ma non dimenticare la Chiesa della Madonna del Popolo e il Palazzo Salmatoris.

L’offerta enogastronomica locale offre i baci di Cherasco, un dolce tipico del luogo, cipolle ripiene con salsiccia e fonduta e le famose lumache.

 

10. Neive

neive

 

Neive è un meraviglioso borgo medievale diviso in due parti, una antica e una più recente. La cittadina è famosa naturalmente per i vigneti che la circondano ma anche per il suo centro storico medievale. Il cuore del borgo è rappresentato da Piazza Italia, ma è molto importante anche la maestosa Torre dell’Orologio. Per gli amanti della natura e dello sport sono consigliate le passeggiate a cavallo, in bici o a piedi tra le colline popolate da viti, che regalano un’esperienza davvero unica.

 

11. Treiso

treiso
Flickr, Luigi Sonnifero

 

Nelle Langhe cose da vedere ce ne sono molte e, se ami il verde e la natura, non puoi perderti una visita a Treiso, un piccolo borgo dall’atmosfera tranquilla. Passeggiare tra i suoi vicoli osservando panorami mozzafiato è un’emozione unica che ti lascerà senza parole. Prova i suoi fantastici sentieri che ti porteranno tra alcuni dei vigneti più belli del Piemonte.

 

12. La Morra

la morra

 

Famoso nel mondo per la produzione di Barolo, questo piccolo borgo è un gioiello delle Langhe. Nel suo centro storico è possibile osservare la Chiesa di San Sebastiano e la Torre Campanaria dalla quale potrai godere di una vista completa sulle colline e i vigneti circostanti. Da vedere anche la Cappella del Barolo, una costruzione ornata con i colori locali davvero molto suggestiva. Se stai per visitare le Langhe cosa vedere se non questa meraviglia? La Morra merita sicuramente!

 

13. Novello

novello
Flickr, Christoph Schaupper

 

Novello è un paese dalle piccolissime dimensioni legato alla produzione di grandi vini come il Barolo, il Dolcetto e il tipico Nascetta. Oltre che naturalmente paesaggi stupendi, questo paese offre anche molto dal punto di vista storico come testimonia il Castello che domina sulla cittadina.

 

14. Monforte d’Alba

Visitare le Langhe significa entrare a contatto con numerosi borghi specializzati nella produzione di vini, come ad esempio Monforte d’Alba. Questo caratteristico paese del Piemonte offre tanto sia dal punto di vista naturale che artistico. Da vedere Piazza Antica Chiesa e l’Auditorium Horszowski senza dimenticare le suggestive panchine giganti.

 

15. Bra

Bra è una delle città più importanti del Piemonte ed è sicuramente una destinazione d’obbligo quando si decide di visitare le Langhe. Camminando tra le sue strade, potrai osservare monumenti simbolo come la Chiesa di Santa Chiara e il Palazzo Comunale. Grande importanza risiede nell’enogastronomia locale che, oltre al famoso formaggio Bra DOP, offre un’ampia offerta di vini.

 

Cose da fare nelle Langhe, per tutti i gusti!

Le cose da fare nelle Langhe sono veramente tante. Per gli amanti della natura non mancano passeggiate in bici, a cavallo o a piedi immersi nel verde, tra alcuni dei vigneti più belli e importanti d’Italia.

Sono molti gli eventi che vengono organizzati in questi luoghi come i festival musicali e le fiere. Dei primi possiamo citare il Collisioni festival a Barolo e il MonfortinJazz a Monforte d’Alba, mentre delle ultime sono molto belle la Fiera del Tartufo d’Alba e la Fiera nazionale della nocciola a Cortemilia.

Per concludere, ti suggerisco di provare una suggestiva gita in cantina con degustazione e una camminata nella strada romantica delle Langhe e del Roero.

 

Nelle Langhe cosa fare? Scopri l’offerta enogastronomica!

L’offerta enogastronomica del Piemonte, in particolare di questa zona, è molto ricca. Come hai potuto leggere fino ad ora, le Langhe offrono infatti una notevole varietà di vini DOC e DOCG ma anche una vasta gastronomia fatta di piatti tipici e tradizioni.

 

barolo
Flick, Taz

 

Per quanto riguarda i vini naturalmente il primo che viene in mente è il Barolo DOCG, una grande eccellenza enologica internazionale, ma non dimentichiamo il Barbaresco DOCG, altro vino conosciuto a livello mondiale. Nelle DOC rientrano invece vini come la Barbera d’Alba, il Dolcetto, il Pelaverga e il Nebbiolo d’Alba.

Avendo visto i vini, ora è importante andare a conoscere i piatti tipici delle Langhe. Molto conosciuti sono i tajarin, che possono essere conditi con diversi tipi di sughi, e i ravioli del plin, adatti per scaldare una qualsiasi giornata invernale.

 

ravioli al plin
Flickr – dauly cucchiaio e pentolone

 

Da provare è anche il fritto misto alla piemontese, la carne all’albese e il vitello tonnato. Il Piemonte è inoltre terra di tartufi, nocciole e formaggi come la robiola di Roccaverano e Murazzano o il Bra.

Concludendo con i dolci, non puoi lasciarti scappare il bonet e le pesche ripiene.

 

Come muoversi per visitare le Langhe

I territori delle Langhe possono essere tranquillamente raggiunti in diversi modi. Il treno è molto comodo ma io ti consiglio la macchina, in questo modo sarai libero di muoverti tra i fantastici paesini che si trovano in questa zona. Un’alternativa molto interessante potrebbe essere la bicicletta. I bus o pullman sono presenti ma possono avere tempi di attesa abbastanza lunghi.

Se il mio articolo ti ha convinto a visitare le Langhe, con Italia Delight potrai scegliere tra diverse esperienze enogastronomiche ed idee di viaggio quella più adatta a te! Avrai anche la possibilità di personalizzarla in base alle tue esigenze con l’Esperto Locale! Cosa aspetti? 😍

 

L’autore

client-photo-1
Matteo Panella
Ciao, sono Matteo Panella! Sono un giovane ragazzo romano di 22 anni, appassionato allo sport e al mondo del cibo e della cucina, attualmente iscritto alla facoltà di Scienze e Culture Enogastronomiche dell’Università Roma Tre.

Commenti

Lascia un commento