Viaggi ed esperienze enogastronomiche nelle Marche

Degustazioni, lezioni di cucina, tour culinari, anche su misura

Le Marche sono una regione affascinante per la sua diversità di paesaggio e territorio: falesie calcaree e grotte che si alternano a spiagge basse e sabbiose, colline che rievocano storia, tradizione ed arte, parchi e montagne attrezzate per gli appassionati di sci.

Ascoli Piceno è una delle città monumentali d’Italia, con il suo centro storico medioevale e Piazza del Popolo, ornata da un loggiato ad archi e dalla mole con torre merlata del Palazzo dei Capitani del Popolo. La prima domenica di agosto, le strade della città fanno da cornice alla storica “Quintana”, dove abili cavalieri si sfidano alla giostra del Saracino.

Altro gioiello delle Marche è il centro storico di Urbino con il Palazzo Ducale, incluso dall’UNESCO fra i siti Patrimonio dell’Umanità, che rappresenta un interessante esempio architettonico artistico del Rinascimento Italiano.

Antico snodo portuale, nota come “porta d’Oriente”, Ancona, conserva monumenti di pregio ed una spiaggia accogliente. Imperdibile una gita sulla Riviera del Conero, lo splendido promontorio che si estende a sud di Ancona. A caratterizzare il Conero, una natura sorprendente, verde ed a tratti selvaggia, un mare cristallino, e tante spiagge, alcune facilmente accessibili, altre più solitaria e nascoste. Il suo fondale di rara bellezza, ricco di specie animali e vegetali, è meta ambita per le immersioni subacquee.

I Parchi dei Monti Sibillini e dei Monti della Laga offrono uno spettacolo unico per gli appassionati di trekking. Imperdibili sono le Grotte di Frasassi, di grande interesse speleologico per il fenomeno carsico che ha dato origine a grotte abitate sin dalla preistoria.

Per gli amanti della musica classica, a Pesaro è divenuto un appuntamento imperdibile il Rossini Opera Festival, due settimane in agosto di full immersion nelle note del compositore pesarese Gioacchino Rossini.

Il nostro viaggio enogastronomico nelle Marche non può che cominciare con piatti a base di carne, di funghi o di tartufo, come quello di Acqualagna. Grande e meritata fama hanno i Maccheroncini di Campofilone IGP, capellini di grano duro porosi, ottimi per raccogliere il sugo.

Padrone indiscusso della cucina costiera è il “Brodetto”, preparato con più di quattordici specialità di pesce arricchito, nel pesarese e nell’anconetano, dal pomodorino e, nell’ascolano, dallo zafferano.

La qualità dei vini delle Marche era già nota agli antichi romani: il Verdicchio di Jesi e Matelica è fra i vini bianchi più famosi in Italia. Prestigiosi sono anche la Vernaccia di Serrapetrona ed il Rosso Piceno.

Siete pronti per un viaggio nelle Marche fra natura, musica, enogastronomia?


 

Non è stato trovato nessun prodotto che corrisponde alla tua selezione.