Lazio - Viaggi ed esperienze enogastronomiche | Italia Delight

Lazio

Viaggi ed esperienze enogastronomiche nel Lazio

Degustazioni, lezioni di cucina, tour enogastronomici, anche su misura

Culla della civiltà occidentale, di leggende e di storia, di vie antiche e di colline verdeggianti. Scoprire il Lazio è un po’ come sfogliare un libro di storia: ogni pagina è legata all’altra da una serie di avvenimenti che hanno lasciato il segno su questo splendido territorio.

A Roma, “la città eterna”, un luogo da non perdere è il maestoso Colosseo, conosciuto anche come “Anfiteatro Flavio”. La via dei Fori Imperiali, che parte dal Colosseo, conduce lungo un itinerario archeologico unico al mondo: un complesso di templi, basiliche, edifici pubblici e sacri immersi nel verde della vegetazione, di cui il Foro Romano è il cuore.

La visita della Capitale prosegue seguendo il lungotevere fino a Castel Sant’Angelo, mausoleo dell’Imperatore Adriano, e alla Città del Vaticano, sede dello Stato Pontificio. Lì potrete ammirare la celebre Piazza San Pietro e la magnificenza della Cappella Sistina, con il “Giudizio Universale”, capolavoro cinquecentesco di Michelangelo. Roma è celebre anche per i suoi palazzi, le basiliche e le piazze, fra cui Piazza di Spagna, con la famosa scalinata della Trinità dei Monti, Piazza Farnese e Piazza Navona.

A circa 40 km da Roma, meritano una visita Tivoli e le sue due splendide ville, Villa Adriana e Villa d’Este, dichiarate dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità. Tanto verde e incantevoli paesini medievali caratterizzano la Tuscia ed il capoluogo Viterbo: un’oasi per la buona tavola e il relax, tra eredità etrusche e la via Francigena.

Per chi ama il mare, il Lazio offre delle autentiche perle come Gaeta, Sabaudia, San Felice Circeo, Sperlonga e le isole Pontine con Ponza, Ventotene e Palmarola. Gli amanti del lago non potranno fare a meno di visitare Bracciano, con l’imponente Castello Odescalchi.

Scoprire l’enogastronomia del Lazio è una gioia per il palato: gnocchi, spaghetti all’Amatriciana, esaltati dal sapore del guanciale e dal pecorino romano, spaghetti alla Carbonara e rigatoni alla pajata. Tra i fiori all’occhiello della cucina laziale figurano anche il carciofo romano, la porchetta, le olive nere di Gaeta, l’olio extravergine di oliva della Sabina e le castagne dei Monti Cimini.

Numerosi sono i vini che accompagnano i gustosi piatti dell’enogastronomia tradizionale, tra questi ricordiamo l’Aleatico di Gradoli, i vini dei Castelli Romani, il Montefiascone Est!Est!!Est!!! ed il Cesanese del Piglio.

Siete pronti a scoprire il Lazio, in un viaggio fra i tesori della storia e dell’enogastronomia?