Al lago Trasimeno cosa vedere? Ecco cosa non puoi perderti!
trasimeno cosa vedere

Vuoi visitare il Lago Trasimeno e dintorni, ma non sai quali cose meritano la tua attenzione? Seguimi e ti aiuterò a capire al lago Trasimeno cosa vedere!

 

Tra le colline verdi dell’Umbria e le valli rigogliose della Toscana nasce il meraviglioso lago Trasimeno, un luogo ameno poco conosciuto, incastonato nel verde e popolato da un’eccezionale flora e fauna, che ne fanno il luogo ideale per escursioni e visite d’arte.

È un lago di origine tettonica della provincia di Perugia, in Umbria, al confine con la Val di Chiana e molto vicina con la Val d’Orcia (dichiarata Patrimonio UNESCO), entrambe in Toscana. Ha una superficie di circa 128 km² ed è infatti il lago più esteso dell’Italia centrale! La stessa cosa non si può dire della sua profondità, che è invece scarsa, basti pensare che il punto più profondo raggiunge a malapena i sei metri.

La zona del lago era abitata sin dalla preistoria, nel tempo fu anche parte del territorio etrusco e nel periodo della dominazione romana fu il palcoscenico della battaglia del Trasimeno, dove nel 217 a.C. il generale Annibale Barca sconfisse i legionari romani.

Il nome del lago ha origini incerte, vi sono tre ipotesi, di cui una si basa su una leggendaria storia d’amore. I protagonisti sono Agilla, ninfa del lago, e Trasimeno, principe figlio del re etrusco Tirreno.

 

Scopri l’Umbria con le esperienze e viaggi enogastronomici di Italia Delight

 

 

 

La leggenda del Trasimeno

La leggenda narra che la giovane con il suo canto attirò il principe al centro del lago e qui i due si innamorarono e poco dopo si sposarono. Ma la loro felicità durò ben poco, infatti mentre Trasimeno faceva un bagno nel lago, osservato da Agilla dalla riva, scomparve improvvisamente sotto le acque del lago, senza riemergere.

L’amata lo cercò su ogni imbarcazione, ma poco dopo, sfinita, morì, su una barca in mezzo al lago, proprio dove i due si erano innamorati. Da quel giorno il lago fu chiamato con il nome del principe che vi perse la vita. Si dice che la brezza che sorvola il mare, se ascoltata, ricorda il lamento di Agilla, ancora alla ricerca del suo amore; mentre quando il lago si increspa ed un’onda rischia di far rovesciare le barche, si dice che la ninfa creda di aver ritrovato il suo Trasimeno.

È sicuramente una storia molto fantasiosa, ma spero che ti sia piaciuta! Passando invece ad ipotesi più probabili, il nome del lago potrebbe derivare da un regalo che Tirreno fece al figlio oppure dalla posizione geografica del lago stesso. Infatti, Trasimeno significa “oltre il Monte Imeno”, nome con cui, in epoca preromana veniva chiamata la montagna che a nord delimita il lago.

Tra le attrazioni del lago Trasimeno vi sono le sue tre isole ovvero, in ordine di grandezza, la Polvese, la Maggiore e la Minore.

Inoltre, per valorizzare i paesaggi meravigliosi del Lago Trasimeno è stato fondato nel 1995 il Parco regionale del Lago Trasimeno, ad oggi habitat di molte specie di uccelli, anfibi, pesci e rettili. La zona è compresa nel territorio dei comuni di Castiglione del lago, Magione, Passignano, Tuoro e Panicale.

Dunque, seguimi perché in questo tour virtuale ti aiuterò a capire al lago Trasimeno cosa vedere, analizzeremo i dintorni, i borghi ed ogni attività degna di nota, senza tralasciare ovviamente l’enogastronomia!

Questo luogo si presta sia per una gita in giornata, che per un week end o una vacanza più lunga, che sia in famiglia, con amici o di coppia… È adatto a tutte le esigenze!

 

Ecco al Lago Trasimeno cosa vedere!
[ torna al menu ]

 

Sei pronto/a ad andare insieme a me a scoprire cosa vedere al lago Trasimeno? Il mio itinerario comincia dalle magiche isole, proseguirà poi con gli incantevoli borghi che si affacciano sul lago, con le attività più belle che questo meraviglioso specchio d’acqua può offrire e ti darò tutti i consigli necessari per goderti questo spettacolare luogo!
Bando alle ciance, è il momento di cominciare!

 

Le isole

Nel visitare il lago Trasimeno troviamo sicuramente in cima alla lista le sue bellissime isole, di cui ora ti parlerò; sappi che per raggiungere le isole del Trasimeno ci sono nei principali centri abitati dei comodi traghetti.

 

1. Isola Polvese

isola polvese

 

È l’isola più grande del lago Trasimeno e fa parte del Parco Regionale del Trasimeno. Proprio per questo offre ai visitatori una natura rigogliosa, caratterizzata da oliveti millenari e svariate specie animali, ma anche un gran numero di attrazioni, come la Rocca, costruita in passato per la difesa degli abitanti dell’isola, la Chiesa di San Giuliano, una piccola chiesa risalente all’XI secolo, oppure la piscina Porcinai, una piscina contornata da un giardino composto da piccole vasche, dette ninfei, in cui cresceva una ampia varietà di piante acquatiche. Infine, troviamo il monastero di San Secondo, posto sulla sommità dell’isola. Ad oggi rimangono solo le mura esterne di questo complesso romanico, originariamente occupato dai monaci olivetani. Il monastero, allo stato attuale, è in ristrutturazione, per cui non è possibile accedervi.

 

2. Isola Maggiore

isola maggiore trasimeno

 

È l’unica isola abitata tra le tre ed offre agli occhi dei visitatori svariate attrazioni, come ad esempio il Castello Guglielmi, oggi in fase di restauro, la Chiesa di San Salvatore, la Chiesa di San Michele Arcangelo, infine la Cappella di San Francesco con all’interno il giaciglio del Santo. Tra l’altro una curiosità interessante riguarda proprio San Francesco d’Assisi: l’isola Maggiore gli era un luogo molto caro, dove egli sostò e meditò durante la Quaresima del 1211.

 

3. Isola Minore

isola minore trasimeno
Flickr, Sergio Presbitero

 

Attualmente quest’isola è disabitata, fu popolata fino al XV secolo, ma poi gli abitati, stanchi delle continue razzie dei predoni, si trasferirono sulla terraferma. Ad oggi quest’isola è privata, appartiene ai conti Baldeschi di Perugia, e non è visitabile. Tra l’altro non dispone nemmeno di un vero e proprio molo per l’ormeggio o di traghetti di linea che la collegano alla terraferma.

 

I borghi

1. Passignano sul Trasimeno

passignano sul trasimeno
Flickr, Stefano Avolio – Passignano sul Trasimeno

 

Sorge su un promontorio situato sulla sponda settentrionale del lago Trasimeno e fa parte dei Borghi più belli d’Italia.

La Rocca fu edificata in età medievale, mentre l’abitato circostante si sviluppò in epoca moderna, tra il 1500 e il 1600. Dopo aver resistito anche alla Seconda guerra mondiale, la Rocca offre al pubblico una vista panoramica del Trasimeno e delle colline circostanti… Proprio un bel vedere! Inoltre, presso la Rocca si trova anche il Museo delle Barche, dove sono esposte imbarcazioni del Lago Trasimeno.

Perfetto per una passeggiata romantica è invece il lungolago di Passignano, che offre ai visitatori numerose attività grazie alle quali potrai trascorrere una giornata meravigliosa!

 

2. Vernazzano

Questo meraviglioso borgo è costituito da una parte in pianura, Vernazzano Basso, e da Vernazzano Alto, che si trova sui colli settentrionali del lago Trasimeno.

Questo borgo è conosciuto per la sua Torre Torta, anche chiamata Torre Pendente di Vernazzano, una torre che nel 1750, a seguito di un terremoto, si inclinò fortemente. Ad oggi rimane ancora in quella posizione, sostenuta da cavi metallici… Una visione incredibile, te lo assicuro!

La torre è raggiungibile attraverso un sentiero che parte dalla zona vecchia dell’abitato.

 

3. Castiglione del Lago

castiglione del lago

 

Questo borgo è circondato dalle mura medievali con le tre porte: Perugina, Senese e Fiorentina. Nel 1247 fu costruita la Rocca Medioevale, chiamata anche Rocca del Leone. Oggi è uno dei più interessanti esempi di architettura umbra del Medioevo. Con il tempo, lo spazio interno della Rocca è stato adibito ad anfiteatro per spettacoli e cinema all’aperto, mentre il cammino di ronda offre una splendida visuale sul lago. Un’altra bella attrazione del luogo è il Palazzo Della Corgna risalente al 1560, è l’unica piccola “reggia” esistente in Umbria. Oggi le sale ospitano mostre temporanee d’arte moderna e contemporanea ed accolgono alcuni dei resti Etruschi che sono stati ritrovati in zona.

 

4. Magione

Ci spostiamo ora nell’area nord-ovest dell’Umbria, a Magione, un piccolo borgo dominato dal maestoso Castello dei Cavalieri di Malta. È ricordato per gli spettacolari tramonti che permette di ammirare dalla sponda orientale del Lago Trasimeno.

Proprio il Castello dei Cavalieri di Malta è la principale attrazione del luogo. È, infatti, uno dei luoghi più belli della regione. Conservato alla perfezione, è visitabile solo su prenotazione e presenta uno splendido cortile interno dove si svolgono varie manifestazioni culturali.

Da visitare troviamo anche l’antica Torre dei Lambardi, eretta tra il XII e il XIII secolo dai Cavalieri Gerosolimitani come sistema difensivo. Sorge in posizione elevata sulla città ed offre uno splendido panorama.

 

5. San Feliciano

lago trasimeno cosa vedere

 

Fino a non molto tempo fa era un villaggio di pescatori, adesso offre ai turisti la possibilità di visitare il Museo della Pesca, dedicato alla storia e alle antiche attività di pesca tipiche del lago. È anche il luogo perfetto per delle emozionanti passeggiate sul lungolago al momento del tramonto… È talmente bello che San Feliciano è stato soprannominato Paese dei Tramonti.

 

6. Torricella, Monte del Lago e San Savino

Partendo da Torricella, è una frazione di Magione, occupa una zona particolarmente strategica all’interno di un territorio lacustre, che richiama sempre molti turisti. Monte del Lago, invece, è stato costruito a strapiombo sul lago Trasimeno, motivo per cui è un luogo veramente emozionante e con panorami mozzafiato! Ad oggi, tra l’altro, è ancora visibile la cinta muraria costruita nel XIV secolo.

Infine, San Savino sorge a pochi metri da San Feliciano, è un tipico borgo medievale che conserva ancora il castello e la torre del tempo.

 

7. Tuoro sul Trasimeno

Sorge a cavallo tra Umbria e Toscana, è un borgo medievale che si affaccia sulle sponde settentrionali del lago Trasimeno. In questo magico borgo si possono ammirare il Palazzo della Capra e la Chiesa di Santa Maria Maddalena, entrambe strutture molto belle! Inoltre in piazza Garibaldi ha sede un museo, che è il Centro di documentazione sulla Battaglia del Trasimeno e Annibale, è un luogo assolutamente da visitare, per ricordare un avvenimento molto importante che ha segnato tutta la zona del Trasimeno!
Nel decidere al Trasimeno cosa vedere devi assolutamente includere questi borghi, perché sono veramente speciali!

 

Visitare il Lago Trasimeno e dintorni
[ torna al menu ]

Passiamo ora a parlare del lago Trasimeno e dintorni:

 

Panicale

panicale
Panicale

 

Panicale è un comune della provincia di Perugia. Sorge su una collina ai piedi del monte Petrarvella nella Val di Chiana romana, situata tra la vallata del lago Trasimeno e la Valle del Nestore. Devi sapere che Panicale fa parte del circuito de I Borghi più belli d’Italia ed è inoltre anche famoso per il suo Museo della Pesca, un luogo adatto a grandi e piccini, per scoprire tante tecniche e storie sicuramente sconosciute ai molti.

 

Città della Pieve

Se sei in visita al lago Trasimeno e dintorni, questa tappa è obbligata! Città della Pieve è un borgo fortificato che si trova a breve distanza dalla Toscana e dal lago Trasimeno. Proprio per questa sua posizione strategica, in passato presidiava il confine tra Perugia e Siena dall’alto della sua posizione collinare: da qui infatti si gode di un gran panorama! All’inizio del XIV secolo fu costruita la Rocca, per ospitare un presidio militare, questa è ad oggi ancora visitabile e ben visibile al centro dell’abitato.
La sua posizione la rende meta di un importante flusso turistico, specialmente in estate, in occasione del Palio dei Terzieri: una manifestazione che rievoca cortei e sfide tra le varie fazioni della città, tra cui una caccia al toro (ovviamente in forma non cruenta) con arco e frecce.

 

Piegaro

cosa vedere al lago trasimeno
Flickr, Fraintesa.it – Museo del vetro Piegaro

 

È un piccolo borgo medievale inserito in una zona ricca di boschi, olivi e vigneti, fu fondata dai romani nel 290 a.C. Nel centro storico del borgo si può ammirare l’Antica vetreria di Piegaro, sede del Museo del vetro di Piegaro, che testimonia l’importanza di quest’attività presente già dal Medioevo e risorsa ancora fondamentale per l’economia del paese. Degna di nota anche la Chiesa di San Silvestro e la Chiesa della Madonna della Crocetta.

 

Paciano

Passiamo al borgo di Paciano, inserito anche questo tra i “Borghi più belli d’Italia”, è una città medievale posta sul monte Petrarvella, dove in antichità si trovava un tempio consacrato al dio Giano. Infatti, è proprio al dio Giano che, secondo alcuni storici, si può ricondurre l’origine del nome: “pace di Giano”.

Nel centro storico troviamo l’antico Palazzo Baldeschi sede di TrasiMemo, la “banca della memoria” dei mestieri del Trasimeno… Un posto veramente originale!

Tra le chiese più belle del luogo troviamo la Chiesa di Santa Maria, risalente al 1014, oppure la Chiesa di San Giuseppe che conserva al suo interno una Madonna della Misericordia, dipinto risalente alla fine del XV secolo di Fiorenzo di Lorenzo.

 

Mugnano

mugnano
Flickr, Mike Grote – Mugnano

 

È il “Paese dei muri dipinti”! Ti starai chiedendo come mai questo soprannome… Tutto è nato da un uomo che per combattere lo spopolamento della cittadina ha dato vita ad un museo a cielo aperto, ossia una città caratterizzata da murales e affreschi, ormai considerate vere e proprie opere d’arte. È un luogo veramente suggestivo che ti consiglio di visitare se ti trovi nei dintorni del lago Trasimeno!

Oltre al percorso dei muri dipinti vi è anche il Castello della città, anche questo molto affascinante da visitare.

 

Montepulciano

All’appello dei dintorni del Trasimeno non poteva mancare Montepulciano, un comune della provincia di Siena in Toscana. Lo troviamo a cavallo tra la Valdichiana e la Val d’Orcia.

La città ha origini etrusche e possiede una lunga storia da raccontare. In particolare le sue terre sono tanto ricche da aver dato vita ad uno dei vini più conosciuti e consumati in Italia, il Vino Nobile di Montepulciano DOCG. È il luogo perfetto per vivere la natura, i suoi prodotti e i suoi profumi… Qui potrai infatti passeggiare tra i vigneti che danno vita a questo magnifico prodotto!

 

Cortona

Per concludere il nostro tour del lago Trasimeno e dintorni troviamo Cortona, un comune in provincia di Arezzo, in Toscana.
Se ti ritrovi in questa meravigliosa località medievale, non puoi non fermarti a visitare il bellissimo Duomo di Cortona, principale luogo di culto della città. Ma sono comunque numerose le chiese che si trovano all’interno del piccolo centro storico: tra queste spiccano senz’altro la Basilica di Santa Margherita, dedicata alla santa protettrice della città, e la Chiesa di San Francesco.

 

Cosa fare al Lago Trasimeno
[ torna al menu ]

Le attività disponibili nella zona sono veramente infinite… Dunque se ti stai chiedendo cosa fare al lago Trasimeno, ti aiuto io!

Partendo dalla visita dei vari borghi sopra citati, dei castelli e dei reperti storici conservati o delle collezioni di arte visitabili (come le opere del Perugino), questo luogo è perfetto anche per gli amanti della natura e della fotografia, con i molti punti panoramici che offre!

Oltre tutto ciò, troviamo anche svariate attività che si possono fare nel lago, come la pesca o sport acquatici.

 

Spiagge

lago trasimeno e dintorni

 

Il lago Trasimeno, oltre che delle attività di cui ti ho appena parlato, dispone anche di alcune spiagge meravigliose, caratterizzate da una fresca erba verde, perfetta per pic-nic o aperitivi vista lago. Ti riporto alcuni tra i nomi più conosciuti:

  • Spiaggia Caloni
  • Sualzo beach
  • Zocco beach
  • La Merangola sports beach

Sono luoghi meravigliosi, adatti sia per adulti che per famiglie con bambini!

 

Natura

Se sei un amante della natura devi assolutamente sapere una cosa: nella zona del Trasimeno si trova l’Oasi la Valle, un’oasi naturalistica protetta con diverse specie animali, in particolare di uccelli migratori. Qui sono organizzate visite guidate o laboratori per bambini, ma vi è anche la possibilità di fare attività come birdwatching oppure escursioni di vario genere!
Un’altra attività naturalistica che ti consiglio è la visita delle isole, possibile grazie ai traghetti messi a disposizione dai vari comuni.

Nel decidere al lago Trasimeno cosa vedere ti consiglio di includere queste attività all’aria aperta per vivere fino in fondo la natura del luogo.

 

Attività sportive

Non temere… Se sei un amante dello sport, non mi sono dimenticata di te! Tra le attività sportive che il lago Trasimeno offre troviamo il trekking (anche tra i vigneti), la caccia al tartufo, le passeggiate, da fare anche in bicicletta o a cavallo, i tour in vespa, gli sport acquatici come la barca a vela o il Kayak. Inoltre, vi è una bellissima pista ciclabile immersa nel verde… Qui potrai respirare a pieno i profumi della natura!

 

Enogastronomia

L’enogastronomia umbra è famosa in tutta Italia per la sua bontà, ma non è solo a base di carne… Infatti qui è il pesce di lago il protagonista indiscusso! Tra questi spiccano la Regina in porchetta, ovvero la carpa regina farcita e cotta allo spiedo come se fosse porchetta, e il Tegamaccio, una particolare zuppa di pesce che prende il nome dal tegame di terracotta in cui viene preparata.

Inoltre, la zona è da sempre destinata a vigneti e ulivi, tra i prodotti troviamo l’olio EVO, certificato e garantito dal marchio “DOP Umbria” e dalla menzione geografica “Colli del Trasimeno”. Mentre parlando di vini, il vino Colli del Trasimeno DOC sembra cominci la sua diffusione sin dal tempo degli Etruschi!

Il territorio è infatti attraversato dalla Strada del Vino Colli del Trasimeno, dove il percorso si articola in quattro itinerari turistici, in cui oltre alle cantine è possibile conoscere al meglio il territorio intorno al lago.

È chiaro, dunque, che il lago Trasimeno, per i suoi luoghi meravigliosi e per la sua enogastronomia, si presta perfettamente a corsi di cucina umbra, picnic, pranzi e cene in vigna, visite alle cantine e tante altre attività!

Insomma, di attività ce ne sono molte e spero di aver risposto alla tua domanda riguardo cosa fare al lago Trasimeno.

 

Eventi più importanti

cosa fare al lago trasimeno

 

Tra gli eventi importanti della zona te ne riporto qui alcuni:

  • Il Palio delle Barche: si tiene nell’ultima settimana di luglio a Passignano. Questo evento rievoca l’ultimo atto delle ostilità tra le nobili famiglie perugine dei Baglioni e degli Oddi.
  • Il Festival Trasimeno Blues: nel comune di Castiglione del Lago dal 20 al 24 luglio si terranno cinque giornate intense di musica e cultura che animeranno il centro storico.
  • La Festa del Tulipano e di Primavera: dal 18 aprile al 1° maggio a Castiglione del Lago, si tiene una parata con carri allegorici decorati con petali di tulipano.

 

Come arrivare e muoversi al Lago Trasimeno e dintorni
[ torna al menu ]

 

Per raggiungere il lago Trasimeno e i suoi meravigliosi dintorni vi sono più possibilità: in auto, in treno vi sono diverse stazioni ferroviarie nelle città vicino al lago o in aereo grazie all’aeroporto di Perugia.

Una volta nei pressi del lago qui ci si può muovere in bicicletta oppure con i mezzi messi a disposizione dal comune come bus o traghetti.

Il mio tour virtuale a questo punto si conclude, credo di averti dato tutte le informazioni necessarie per organizzare la tua gita o vacanza in Umbria… Dunque, ora che sai al lago Trasimeno cosa vedere, corri e prenota!

Buon divertimento 😉

 

L’autore

client-photo-1
Clara Caponetti
Ciao sono Clara! Sono laureanda in Scienze e Culture Enogastronomiche presso l’università Roma Tre. La mia passione è la cucina, adoro viaggiare e scoprire sempre nuove ricette e tradizioni, perciò non vedo l’ora di condividere tutto con voi!

Commenti

Lascia un commento